Studiare-online-e1600868514149

Studiare online is the new black

Una cosa è certa nella vita di ognuno: il nero sta bene con tutto. Tranne che con il blu, lì ci sono scuole di pensiero differenti, c’è chi dice che è assolutamente vietato abbinare i due colori e chi invece ritiene sia estremamente elegante e di tendenza. Una volta assodato ciò, una serie TV ha scardinato le nostre certezze, facendo diventare l’arancione il nuovo nero; per chi non avesse capito, si tratta di Orange is the new black, titolo ironico per una storia ambientata in un carcere femminile, dove le nuove arrivate sono – appunto – vestite di arancione.

Studiare online

In quest’ultimo anno è arrivato il Coronavirus a confondere ancora di più le acque e oggi studiare online is the new black. In che senso? Nel senso che fa davvero tendenza! Anche se sono già diversi anni che è possibile seguire i corsi e studiare dal proprio divano grazie agli atenei online, come l’Università Telematica Niccolò Cusano, solo con l’obbligo di rimanere a casa questo tipo di studio è stato sdoganato e rivalutato: prima non era visto di buon occhio dall’Accademia. Se ancora non sei sicuro di voler studiare online, puoi chiedere a chi ha frequentato questi corsi alcune opinioni sulle università telematiche!

Perché scegliere una laurea online? I motivi sono tantissimi, da quelli logistici alla comodità, per migliorare la propria situazione lavorativa avendo poco tempo a disposizione, ma ognuno potrà trovare il suo. Perché scegliere una laurea online? Sicuramente l’Università è anche scambio e confronto, però a volte è materialmente impossibile seguire i corsi in Facoltà o sostenere i ritmi di un ateneo tradizionale: una volta valutate le proprie esigenze e necessità, possiamo scegliere di seguire l’Università online per semplificarci la vita non trascurando la propria formazione. Vediamo qualche pro e contro di questa scelta.

I pro

  • Accessibilità. Non andremo incontro al numero chiuso, non dovremo affrontare test di ingresso, ma soprattutto non saremo vincolati da scadenze strette e irrevocabili per le iscrizioni. Dimentichiamo la burocrazia per concentrarci solo sul nostro studio.
  • Flessibilità. Forse questo è il pro che fa pendere l’ago della bilancia di molti verso l’Università Telematica. Le lezioni sono disponibili h24, per cui possono essere seguite nel momento che preferiamo, da casa o ovunque ci troviamo.
  • Rapporto con tutor, docenti e segreteria. Sembra un paradosso dato che non c’è vicinanza fisica, ma nell’Università Telematica sono più semplici da gestire: saremo svincolati da orari, file da rispettare, ma soprattutto – essendo il web l’unico modo di comunicazione – risulta piuttosto efficace.

I contro

  • Contatto con i colleghi. Sicuramente lo scambio interpersonale non è semplice, nonostante ci siano strumenti di aggregazione telematica come gruppi di facebook. Sicuramente non ne sentiranno troppo la mancanza gli studenti lavoratori che sono un po’ più avanti con gli anni e si iscrivono all’Università Telematica per migliorare la propria posizione o per questioni personali.
  • Lifestyle universitario. Sicuramente frequentare l’Università tradizionale ha tutto un background di esperienze di vita che non tutti sono disposti a perdere: feste, coinquilini, aperitivi, eventi serali.

Nè pro e nè contro è la retta annuale: infatti, sebbene sia più alta – ma non di molto – rispetto a un ateneo tradizionale, ci consente di risparmiare molto tra affitto in un’altra città, abbonamento ai mezzi pubblici o carburante e usura per il proprio mezzo privato. Eviteremo di spendere anche per i libri di testo, che non dovremo più acquistare perchè ci verranno forniti online dai docenti.

L’articolo Studiare online is the new black sembra essere il primo su Geekissimo.

cop-s20-se-630x223

Samsung Galaxy S20 FE ufficiale: ottima scheda tecnica e tante colorazioni diverse a partire da 669€

Quest’oggi Samsung ha tenuto l’evento di presentazione di un nuovo dispositivo di fascia alta, Galaxy S20 FE (Fan Edition).

(…)
Continua a leggere Samsung Galaxy S20 FE ufficiale: ottima scheda tecnica e tante colorazioni diverse a partire da 669€ su Androidiani.Com


© niccoloproietti for Androidiani.com, 2020. |
Permalink |

Vedi il miglior smartphone android di Settembre 2020

Tags del post:

iOS-13.7-e1600847883834

Stop al downgrade verso iOS 13.7 dopo l’aggiornamento iOS 14

Dopo il rilascio di iOS 14 lo scorso mercoledì, Apple ha smesso di “sostenere” iOS 13.7, il che significa che il downgrade a verso il vecchio pacchetto software dopo l’aggiornamento a iOS 14 non sia più possibile. Una scelta coerente con quelle che sono le politiche interne della mela morsicata, al punto da essere nell’aria già da alcuni giorni. Dunque, se avete portato a termine il download del recente upgrade, non avrete più la possibilità di tornare indietro.

iOS 13.7

Tutti fermi con iOS 14 e niente retromarcia verso iOS 13.7

Apple interrompe regolarmente la firma delle versioni precedenti degli aggiornamenti software dopo l’uscita di nuove versioni per incoraggiare i clienti a mantenere aggiornati i propri sistemi operativi. Dunque, quanto emerso proprio in queste ore non rappresenta una sorpresa. Tutto rientra in un discorso molto più ampio.

A partire da lunedì, “iOS 14” è stato installato su circa il 26% dei dispositivi iPhone, iPad e iPod touch attivi e, oggi, è stato rilasciato il primo jailbreak per i dispositivi “iOS 14”. Il jailbreak funziona solo con dispositivi dotati di chip A9 e precedenti a causa delle nuove mitigazioni di sicurezza messe in atto da Apple.

‌iOS 14‌ è l’attuale versione di iOS disponibile pubblicamente che le persone possono scaricare, ma c’è anche una versione di iOS 14.2 che è stata fornita agli sviluppatori e ai beta tester pubblici. iOS 14.2 introduce una nuova funzione di riconoscimento musicale Shazam per il Centro di controllo, apportando anche alcune altre modifiche al Centro di controllo relative a Apple Music.

L’articolo Stop al downgrade verso iOS 13.7 dopo l’aggiornamento iOS 14 sembra essere il primo su Geekissimo.

Huawei-P30-Lite-1-e1600761516589

Niente da fare per chi desidera su Huawei P30 Lite l’aggiornamento EMUI 10.1

Secondo alcuni membri del team Huawei, lo smartphone Huawei P30 Lite non è idoneo per l’aggiornamento EMUI 10.1. Lo smartphone ha ricevuto il suo ultimo aggiornamento basato su EMUI 10 che porta un sacco di nuove funzionalità. Se possiedi questo dispositivo, quella trapelata ad inizio settimana sarà una cattiva notizia senza ombra di dubbio. Allo stesso tempo, però, è importante evidenziare che il device riceverà aggiornamenti di sicurezza in modo regolare.

Huawei P30 Lite

Ultima risposta ufficiale su Huawei P30 Lite

Incalzato dalle domande degli utenti, il team EMUI ha fornito infatti un feedback ufficiale sulla questione: “Grazie per aver mostrato interesse per EMUI 10.1. Sfortunatamente, P30 Lite non è idoneo per l’aggiornamento. Tuttavia, ti assicuriamo che lavoriamo costantemente per creare la migliore esperienza per i nostri utenti. Ti ringraziamo per la pazienza e il supporto”.

Insomma, nonostante tutto ci sono degli spunti apprezzabili ed incoraggianti oggi 22 settembre per i tanti utenti che anche qui in Italia sono legati ad uno smartphone come il cosiddetto Huawei P30 Lite. In particolare, nel corso dei prossimi mesi potremo continuare a scaricare aggiornamenti tramite impostazioni: Impostazioni -> Sistema e aggiornamenti -> Aggiornamento software -> CONTROLLA AGGIORNAMENTI-> Scarica e installa.

In alternativa, tutti coloro che vorranno essere sempre al passo coi tempi attraverso il proprio Huawei P30 Lite potranno procedere anche attraverso i soliti strumenti a supporto: app di supporto (HiCare) -> scheda Servizi -> Aggiorna -> CONTROLLA AGGIORNAMENTI -> Scarica e installa. Staremo a vedere quanti e quali aggiornamenti verranno resi disponibili per lo smartphone nel corso dei prossimi mesi.

L’articolo Niente da fare per chi desidera su Huawei P30 Lite l’aggiornamento EMUI 10.1 sembra essere il primo su Geekissimo.

malware-Joker-e1600617854481

Altre 6 app contenenti malware Joker rimosse dal Play Store per utenti Android

I ricercatori sulla sicurezza informatica hanno smascherato sei applicazioni sul Google Play Store con un totale combinato di oltre 200.000 download riscontrato tra loro, a proposito del malware Joker che potrebbe colpire anche i vostri smartphone Huawei, Samsung e Xiaomi. Si tratta di un altro esempio del malware altamente diffuso che ha afflitto gli utenti Android negli ultimi tre anni e che va ripreso in esame oggi 20 settembre.

malware Joker

Come si presenta il malware Joker e quali app cancellare

Il malware Joker finge di essere un’app legittima nel Play Store, ma dopo l’installazione conduce una frode di fatturazione inviando messaggi SMS a un numero a tariffa maggiorata o utilizzando l’account della vittima per effettuare ripetutamente acquisti utilizzando la fatturazione WAP, che riempie anche le tasche degli operatori di Joker.

L’attività, come riporta oggi anche Zdnet, si svolge dietro le quinte e senza alcun input richiesto dall’utente, il che significa che spesso non scopriranno di essere stati truffati finché non riceveranno una bolletta telefonica piena di costi aggiuntivi.

Delle sei app scoperte per fornire Joker, una chiamata “Convenient Scanner 2” è stata scaricata più di 100.000 volte, mentre “Separate Doc Scanner” è stata scaricata da 50.000 utenti. Queste, almeno, le prime statistiche che sono state fornite in giornata anche da Bufale.net. Si tratta di applicazioni diventate popolari anche in Italia.

Un’altra app, “Safety AppLock“, afferma di “proteggere la tua privacy” ed è stata installata 10.000 volte da sfortunate vittime che alla fine scopriranno che il download dannoso li danneggia, piuttosto che proteggere la loro sicurezza. Altre due app hanno ricevuto 10.000 download ciascuna: “Push Message-Texting & SMS” e “Emoji Wallpaper“, mentre una denominata Fingertip GameBox è stata scaricata 1.000 volte. Occhio dunque al malware Joker anche oggi 20 settembre

L’articolo Altre 6 app contenenti malware Joker rimosse dal Play Store per utenti Android sembra essere il primo su Geekissimo.

HDC-630x263

Huawei Watch GT 2 Pro, Watch Fit, FreeBuds Pro e FreeLace Pro annunciati in Italia

Huawei ha presentato anche in Italia alcuni dei nuovi prodotti annunciati in occasione della Huawei Developer Conference 2020. I prodotti sono già in disponibili o in preordine, ed anche con promozioni piuttosto interessanti.(…)
Continua a leggere Huawei Watch GT 2 Pro, Watch Fit, FreeBuds Pro e FreeLace Pro annunciati in Italia su Androidiani.Com


© lucaviscito for Androidiani.com, 2020. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,