ezgif.com-webp-to-jpg-16-630x433

Il Pixel 4a è apparso per poco tempo sul blog di Google

Il Pixel 4a di Google è destinato ad arrivare finalmente il 3 agosto, dopo ripetuti ritardi. Da quando la data di lancio è stata rinviata così tante volte, è ormai difficile prendere sul serio qualsiasi rapporto sul suo lancio.

(…)
Continua a leggere Il Pixel 4a è apparso per poco tempo sul blog di Google su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2020. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,

LetteraSenzaBusta-e1596034091301

LetteraSenzaBusta è anche un’app

Ci sono delle cose che tutti individuiamo come noiose o faticose e che sono diventate quasi metaforiche nel loro essere famose e simbolo di momenti negativi: c’è sicuramente l’andare dal dentista, odiato dai bambini ma anche dagli adulti, l’essere costretti a uscire di casa per buttare la spazzatura la sera e – l’argomento di cui ci occuperemo in questo articolo – fare la fila alle Poste, per qualsiasi motivo: pagare delle bollette o qualsiasi altra scadenza, inviare raccomandate, firmare documenti. Chi non ricorda quel momento in cui, entrando in una qualsiasi filiale, siamo costretti a prendere quel numerino per poi confrontarlo sul display e cercare di capire quanto sarà lunga la nostra attesa.

LetteraSenzaBusta

La nascita delle poste private

Negli ultimi anni sono nate tantissime possibili alternative di posta privata: tante filiali sparse su tutto il territorio appartenenti a diverse società che offrono, a grandi linee, le medesime opzioni delle Poste Italiane con un piccolo ma significativo vantaggio: essendo meno note, spesso sono anche meno affollate e, di conseguenza, le file sono decisamente meno lunghe.

Anche questo fenomeno ha avuto un successo solo parziale in quanto, pur essendo solitamente una soluzione più rapida, non eleminava alla base la problematica principale: quella di uscire di casa e dover affrontare il traffico, la ricerca di parcheggio, il caldo torrido d’estate e il freddo o la pioggia d’inverno.

La spinta decisiva del web

Con l’avvento e la diffusione capillare di internet sono nate, in tantissimi settori, una serie di alternative e di varianti alle soluzioni tradizionali in diversi ambiti, almeno in quelli in cui la presenza fisica è surrogabile con la tecnologia. Ovviamente, non ha fatto eccezione questo: LetteraSenzaBusta.com è il primo ufficio postale online e, da quest’ultimo, è nata anche un’app per non fare la fila alla posta scaricabile sui nostri smartphone e i nostri tablet.

L’app di LetteraSenzaBusta

Si tratta di un’app decisamente innovativa destinata a rivoluzionare le nostre abitudini e il nostro modo di inviare raccomandate con valore legale, posta prioritaria, telegrammi, disdette e recessi, tutto comodamente seduti sul divano di casa.

Il vero plus di scegliere LetteraSenzaBusta sta nella sicurezza che questo tipo di servizio offre grazie anche all’apposizione del Timbro Digitale Secure Paper – lo stesso adottato anche dall’INPS, dal Ministero dell’Economia e Finanze, dalla Zecca di Stato e da tantissimi comuni – che permette di mantenere la validità giuridica del documento informatico e del suo contenuto nonché l’opponibilità nei confronti di terzi anche in caso di controversie giudiziarie.

Come si usa l’app

L’app è estremamente semplice da usare: una volta installata su uno dei nostri device, sarà possibile scrivere su un semplice editor di testo, come quello che quotidianamente utilizziamo per i nostri messaggi privati, o, in alternativa, allegare un file già contenente ciò che intendiamo inviare. È inoltre possibile utilizzare i tantissimi moduli già pronti semplicemente compilandoli con i nostri dati, ad esempio, per inviare una disdetta e conservarne una traccia sicura. Si pensi sia ai pagamenti che alle disdette della miriade di utenze che utilizziamo nel nostro quotidiano, dalla fornitura di energia elettrica a quella di acqua o di gas, passando per le utenze telefoniche, sia fisse che mobili, e le pay tv o qualsiasi altra forma di contratti in abbonamento. Altre possibilità estremamente comode offerte dall’app sono quelle legate alla firma, che può essere apposta direttamente con il dito sullo schermo, o all’inserimento dei propri documenti di identità semplicemente scattando una foto con la fotocamera del proprio smartphone o caricando le immagini dalla propria galleria.

La procedura di invio con l’app

Entro un massimo di dodici ore dal completo inserimento del nostro ordine con pagamento online tramite carta di credito, bonifico bancario, Paypal o Bitcoin, la raccomandata viene stampata, sigillata senza busta – come indicato nel naming del brand – e spedita al destinatario. Una volta avvenuta la consegna della stessa, il mittente riceverà una notifica push da parte dell’app sul proprio smartphone e, qualora prevista dalla tipologia di missiva inviata, anche la ricevuta di ritorno firmata dal destinatario.

L’articolo LetteraSenzaBusta è anche un’app sembra essere il primo su Geekissimo.

Samsung-Galaxy-Z-Fold-2-HQ-Render-1-768x448-630x368

Ecco nuovi rendering di qualità per il Galaxy Z Fold 2

Il prossimo mese, Samsung ospiterà Galaxy Unpacked 2020, dove l’azienda svelerà una serie di nuovi dispositivi. Uno di questi sarà molto probabilmente il Galaxy Z Fold 2 che, secondo una nuova indiscrezione, è stato già presentato in una serie di rendering ad alta risoluzione.

(…)
Continua a leggere Ecco nuovi rendering di qualità per il Galaxy Z Fold 2 su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2020. |
Permalink |

Tags del post: , , ,

5e418b2c0ce3d132c9374b14-630x420

Google sta negoziando con Samsung per sostituire Bixby con Assistant

Google e Samsung stanno discutendo di un accordo che darebbe maggiore importanza ai servizi del colosso tecnologico statunitense sui telefoni Samsung a spese di quelli del produttore coreano, secondo un rapporto di Bloomberg. L’accordo implicherebbe la promozione dell’Assistente Google e del Play Store sulle alternative di Samsung.

(…)
Continua a leggere Google sta negoziando con Samsung per sostituire Bixby con Assistant su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2020. |
Permalink |

Tags del post: , , , ,

WhatsApp-e1596009616975

Presto nuove funzioni per i gruppi WhatsApp secondo la beta 2.20.197.3

La funzione Mute Always non è attualmente disponibile, ma è uno degli aspetti più interessanti della nuova versione beta WhatsApp 2.20.197.3. Questa funzionalità è in fase di sviluppo e, a conti fatti, significa che WhatsApp sta effettivamente lavorando per svilupparla e migliorarla prima del rilascio. Per questo motivo se non vedi questa funzione nella tua build di WhatsApp non è un problema, in quanto l’aggiornamento stabile con questo importante valore aggiunto sarà pronto solo nelle prossime settimane.

WhatsApp

Cosa cambia con WhatsApp e Mute Always

Premesso che se non vedi l’aggiornamento sul Play Store, in relazione alla beta, occorre aggiornare Google Play Store nelle prossime ore, esaminiamo al meglio quanto raccolto in queste ore. Qual è la prima cosa che fai quando qualcuno ti aggiunge in un gruppo e non sei interessato ma non puoi andartene? Sicuramente rendi silenzioso quel ​​gruppo per un anno. WhatsApp sta pianificando, con l’aggiornamento 2.20.197.3, di sostituire l’opzione relativa al termine massimo di un anno con “sempre”, al fine di silenziare sempre le notifiche dalle chat e dai gruppi.

Dunque, questa funzione è attualmente aggiunta nell’elenco “in fase di sviluppo” e sarà disponibile nei prossimi aggiornamenti. Avete già avuto modo di testare la beta in questione? Fatecelo sapere anche sui nostri canali social, fermo restando che l’upgrade stabile e definitivo sotto questo punto di vista dovrebbe arrivare a stretto giro.

L’articolo Presto nuove funzioni per i gruppi WhatsApp secondo la beta 2.20.197.3 sembra essere il primo su Geekissimo.